Pagelle Inter-Roma: i nerazzurri cadono a San Siro

La Roma vince tre a uno a Milano, altra sconfitta per i nerazzurri che in casa non perdevano dal 16 ottobre per mano del Cagliari, e adesso la classifica si complica. Più che qualche perplessità lascia la direzione di gara di Tagliavento per certi episodi, ma al di là di tutto, l’Inter non è parsa nella versione migliore stasera.

Handanovic 6: Si oppone nel primo tempo a Salah e a Dzeko, incolpevole nei due siluri di Nainggolan e sul rigore finale.

Murillo 6: La grinta ce la mette, a volte è in difficoltà nelle ripartenze avversarie, ma in qualche modo riesce a rimediare.

Medel 6: Viene giudicato fallo il contatto in area con Dzeko, ed è il rigore che spegne definitivamente le speranze nerazzurre. Fino ad allora la partita del cileno era stata più che valida.

D’Ambrosio 5,5: Quando la Roma attacca di ripartenza è micidiale, e i clienti con cui ha a che fare non sono semplici.

Perisic 5: L’ammonizione idiota che riesce a prendersi dopo solo sei minuti di gara, doveva farci capire come sarebbe andata la serata. L’assist per Icardi non cancella la colpevole assenza del croato per il resto della partita.

Kondogbia 5,5: Di sbagliare, sbaglia molto. Ma dà comunque una certa mano al centrocampo per il filtro.

Gagliardini 6: Il migliore del centrocampo, e nonostante sia qui da poche partite, non è la prima volta che capita.

Brozovic 5: Lo si può assolvere in quanto è mancato per infortunio fino a pochi giorni fa. Ci si potrebbe chiedere perché farlo giocare dal primo minuto visto che l’assenza di ritmo è evidente, ma quel che è fatto, è fatto. (Dal 55′ Eder 5: Il suo ingresso non migliora la pericolosità dell’attacco)

Candreva 4: In una serata in cui non sono pochi quelli che hanno al giocato al di sotto delle loro possibilità, Candreva svetta su tutti in negativo. Non fa mai la scelta più logica, cerca conclusioni inspiegabili sul primo palo anziché servire i compagni ed ancora una volta delude nell’appuntamento importante. (Dal 75′ Gabriel Barbosa SV)

Joao Mario 4,5: Un fantasma che vaga il campo, non riesce a incidere in nessun modo. (Dall’80’ Banega SV)

Icardi 6: Nel primo tempo ha una mezza occasione, ma non è rapido e si fa raggiungere dagli avversari, nel secondo mette dentro l’unica che gli capita. La sua partita è tutta lì.

Pioli 5,5: Si fa quel che si può con ciò che si ha, ma forse sarebbe meglio scegliere un sistema di gioco e concentrarsi su di esso. La sconfitta comunque non ridimensiona quanto fatto finora dal tecnico,  per i risultati raggiunti e per aver ridato dignità ad una stagione che pareva compromessa già a novembre, solo rimane l’amaro in bocca per non essere riusciti ad approfittare del passo falso del Napoli al San Paolo.

Alessandro

About the Author

Alessandro
L'esistenza del calcio è di per sé un male, l'esistenza dell'Inter rende questo male sopportabile. Portiere a tempo perso, devoto a Gianluca Pagliuca e Julio Cesar, interista da prima di imparare a leggere. Trascorro intere notti a domandarmi come l'Inter abbia potuto spendere dei soldi per Ricky Alvarez.

Be the first to comment on "Pagelle Inter-Roma: i nerazzurri cadono a San Siro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*