Inter in continua crescita e sempre più squadra

Inter vs Genoa

Un pranzo domenicale particolarmente piacevole quello dei giocatori dell’Inter e di mister Mancini, che oltre al dessert e alla vittoria di sabato sera contro il Genoa si saranno sicuramente goduti la vittoria del Bologna contro il Napoli nell’anticipo delle 12.30. E ironia della sorta a vendicare la sconfitta di lunedì dei nerazzurri contro i partenopei è stato l’ex interista Mattia Destro, autore di una doppietta e giustiziere della banda di Sarri, al quale non basta il solito Higuain per evitare la sconfitta e quindi la perdita della vetta in classifica.

Ringraziando gentilmente il 10 rossoblu cresciuto nelle giovanili di Appiano – che tra l’altro avevamo già ringraziato per aver sparato su Handanovic la palla dell’1 a 1 al Dall’Ara in pieno recupero – ritorniamo davanti a tutti in classifica, con due punti di vantaggio sul Napoli e uno sulla Fiorentina, vittoriosa contro l’Udinese. E proprio la squadra friulana sarà il prossimo avversario dell’Inter, che al Friuli sarà chiamata ad un altro esame di maturità. Dalla vittoria larga con il Frosinone in poi i nerazzurri hanno proposto un buon calcio, dimostrando buona propensione offensiva ma soprattutto attributi nella gara del San Paolo, nella quale si è usciti sconfitti ma consapevoli di essere una squadra degna di questo nome. La vittoria contro il Genoa è l’ennesima stagionale ottenuta di misura (l’ottava per 1 a 0, la nona considerando il 2 a 1 al Carpi), che sintetizza pregi e difetti dei ragazzi del Mancio: se da un lato fuoriesce la solidità difensiva dall’altra bisogna migliorare nel chiudere le partite e stare più tranquilli nella gestione del risultato e della gara.

Ma in questo senso col Genoa le occasioni non sono mancate, con l’attacco nerazzurro sicuramente più vivace e propositivo. Se Jovetić e Palacio hanno fatto più il lavoro sporco creando spazi, Ljajić è riuscito a rendersi pericoloso per più di una volta, dimostrando di poter essere decisivo, come già accaduto a Napoli. La traiettoria velenosa su punizione di inizio ripresa regala all’Inter tre punti importanti per la classifica, per la costanza di risultati e di prestazioni ma anche e soprattutto per la consapevolezza dei propri mezzi. Prima del Napoli ci chiedevamo dove potessimo arrivare, dopo la gara del San Paolo ci siamo risposti “in alto” e adesso ci chiediamo per quanto tempo ancora potremo sognare. Con la speranza che la risposta sia “fino alla fine”.

giulma
Latest posts by giulma (see all)

About the Author

giulma
Interista a otto anni grazie a un doppio passo del Fenomeno, visto per caso in televisione. Le lacrime di amarezza del 5 maggio hanno scavato solchi, colmati dalle lacrime di gioia per un Triplete festeggiato il giorno di uno straordinario ventesimo compleanno. Innamorato dei colori nerazzurri e di Javier Zanetti.

Be the first to comment on "Inter in continua crescita e sempre più squadra"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*