Chi è Vecino, centrocampista tuttofare

Matias Vecino è un nuovo giocatore dell’Inter. Centrocampista uruguaiano di origini italiane, classe 1991, da molto tempo in Italia e, pare, sia stato fortemente voluto da Spalletti. Non è un grande nome, e questo ha portato qualche malumore all’interno della tifoseria, che sperava nell’arrivo di un top player. Ma dato che è uno dei nostri, sarebbe giusto conoscerlo un po’ meglio.

Portato in Italia dalla Fioretina nel 2013, dopo qualche esperienza piuttosto faticosa a Firenze e a Cagliari in prestito (dove per colpa di un infortunio gioca solo 9 volte, segnando 2 reti), trova la sua affermazione nell’Empoli di un certo Sarri. Dopo l’ottima annata viene richiamato alla Fiorentina, dove gioca due belle stagioni. Tra il campionato e le coppe nazionali ed europee gioca 78 partite, segna 6 reti e 5 assist. In particolare nell’ultimo campionato, Vecino è cresciuto in modo esponenziale, e si è messo in mostra in particolare nell’orribile Fiorentina Inter, finita 5-4 per i viola, mettendo a segno una doppietta che non vogliamo ricordare. Nella Fiorentina in smobilitazione, con Borja Valero, Tatarusanu e Bernardeschi ceduti, e Kalinic in partenza, Vecino è l’ultimo pezzo davvero pregiato rimasto, e l’Inter per prenderselo ha deciso di pagare la clausola rescissoria. Una cifra piuttosto alta, forse troppo, ma è la scelta di chi vuole il giocatore a prescindere, perché ritenuto indispensabile per il proprio gioco. Se sarà stato un azzardo o no, lo dirà solo il campo.

Vecino è un giocatore ordinato, dalla buonissima tecnica individuale, e in grado di fare piuttosto bene tutte le fasi. Un centrocampista completo, in grado di coprire non solo il ruolo di interno di centrocampo, ma anche di trequartista e regista davanti alla difesa. In pratica un tuttofare. Va ricordata una cosa, Vecino è uno specialista dei lanci lunghi, abilità che manca a tutti gli altri elementi della rosa interista.

In un probabile 4-2-3-1, Vecino è una soluzione tattica in più come schermo davanti al centrocampo, in grado di far ripartire subito l’azione. Non è certamente un fenomeno, ma viene all’età giusta e offre soluzioni che all’Inter mancavano. Forse è vero che è stato pagato tanto, ma nel calciomercato di oggi chi è pagato davvero per quanto vale? Probabilmente nessuno. A nome personale e non di redazione,  considero Vecino un colpo, dai più sottovalutato, che potrebbe rivelarsi la vera sorpresa nerazzurra di questa stagione.

Benvenuto Matias, speriamo tu possa fare ricredere molti di noi.

 

 

Mikhail
Latest posts by Mikhail (see all)

About the Author

Mikhail
Cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Orfano di Christian Eriksen, ma sicuro che Inzaghi non possa mai essere più indisponente di Antonio Conte.