Pescara-Inter, le pagelle: sentenza Icardi, male i terzini

L’Inter trova finalmente la prima vittoria in campionato, battendo in rimonta il Pescara per 2-1. Queste le pagelle dei nerazzurri scesi in campo.

Handanovic 7 – Poco può sul gol del Pescara, ma para tutto il parabile tenendo sempre in partita la sua squadra.

D’Ambrosio 4,5 – L’anticalcio per eccellenza. Non sa crossare, non si sa muovere e si perde anche l’uomo sul gol dei padroni di casa.

Miranda 6 – Salva un gol fatto per il Pescara dopo un ingenuità di Medel, secondo tempo con qualche ombra in più.

Murillo 6,5 – Si fa uccellare troppo facilmente da Caprari nell’azione che porta alla traversa di Verre, si riscatta nella ripresa con chiusure puntuali.

Santon 5 – Malino in copertura, mai una proposizione offensiva.

Joao Mario 6,5 – Spaesato inizialmente, col passare del tempo trova sempre più convinzione e regala qualche buono sprazzo duettando spesso con Banega.

Medel 5 – Non pervenuto, sbaglia molti palloni e non da il solito contributo in fase difensiva (dal 30′ Jovetic s.v.).

Candreva 6 – Si vede poco nel primo tempo, l’unica occasione che ha la spara addosso a Bizzarri. Più propositivo nella ripresa (Dal 30′ Palacio 5,5 – Si mangia un gol e rifiuta un tiro aperto).

Banega 6,5 – Si abbassa spesso a cercare il pallone, cerca sempre la giocata ma con poca precisione. Il faro nerazzurro perde però due palloni sanguinosi, da uno nasce il gol di Bahebeck, si riscatta con l’assist per Icardi.

Perisic 5,5 – Poco pungente come Candreva, lontano parente della vera ala croata (dal 30′ Eder s.v.).

Icardi 7,5 – Poco contributo a livello di manovra, sbaglia due colpi di testa ma quando c’è da schiaffare la palla in porta è una garanzia.

De Boer 6,5 – L’Inter prova a giocare a calcio ma rischia ancora troppo in fase difensiva, merito dell’olandese aver dato la scossa coi tre cambi ma c’è ancora tanto lavoro da fare.

Paolo

Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.
Paolo

Latest posts by Paolo (see all)

About the Author

Paolo
Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.

Be the first to comment on "Pescara-Inter, le pagelle: sentenza Icardi, male i terzini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*