Pagelle Sampdoria – Inter, Eder e Candreva impresentabili

Le nostre pagelle di Sampdoria – Inter, l’ennesima sconfitta per un’Inter in caduta libera.

Handanovic 6: Attento nelle poche occasioni in cui viene impegnato.

Ansaldi 5,5: Alterna azioni offensive di qualità, a errori elementari. Anche in difesa non è sempre il massimo della sicurezza.

Miranda 6: L’esperto difensore brasiliano tutto sommato se la cava, nonostante un inizio poco incoraggiante. La difesa va spesso in sofferenza, ma non certo per colpa sua.

Murillo 5,5: Bene nell’1 contro 1, malissimo in fase di anticipo. Tiene a galla grazie alla fisicità.

Santon 5: Non è mai stato un fenomeno, e lo si è visto anche stasera. Molta abnegazione da parte di Davide, ma non sufficiente per arginare dei limiti tecnici spaventosi.

Brozovic 5,5: Svogliato e indolente, ma che piaccia o meno dai suoi piedi passano le migliori palle gol. La traversa nel primo tempo, con Eder e Icardi liberissimi e ignorati, è la sintesi della partita, e di una squadra in perenne conflitto interno.

Joao Mario 6: Un primo tempo sontuoso, cala un po’ nella ripresa, ma è tra i pochissimi sulla linea di galleggiamento.

Banega 5: Dovrebbe fare il regista, ma oggi è sembrato una moviola. Lento, macchinoso e spaesato.

Candreva 4,5: Partita impresentabile dell’ala italiana, mai un cross o un guizzo convincente. Solo un paio di tiri da distanze siderali, e piuttosto telefonati (Dal 76′ Palacio 6,5: Entra e gioca solo palloni intelligenti, molta sfortuna nell’episodio della traversa-linea nel finale)

Eder 5: Leggermente meno peggio del collega di nazionale, ma siamo largamente sotto la sufficienza. Qualche bello spunto, vanificato dalla voglia di strafare e da un egoismo indifendibile. Uscendo non stringe la mano nemmeno a de Boer. (dal 76′ Perisic SV: Prova qualche affondo, ma ha poche possibilità di farsi notare)

Icardi 5,5: Si vede poco, ma in tempo per divorarsi il pareggio

de Boer 5: La sensazione che nello spogliatoio le cose vadano davvero poco bene, è ormai evidente. La scelta di puntare anche su Eder e Candreva non ha proprio pagato, nemmeno lontanamente. La mancata stretta di mano di Eder è sintomo di una frattura ormai insanabile con tutto l’ambiente. Non è semplice capire cosa succederà alla sua panchina, sempre più traballante, ma i problemi ci sono e, per quanto non sia evidentemente solo colpa sua, è più facile cambiare il mister che un’intera rosa. Ad oggi l’Inter è lontanissima dall’uscita del tunnel, ed è difficile anche proporre ricette per una situazione che pare irreversibile compressa dal suo interno.

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.

Be the first to comment on "Pagelle Sampdoria – Inter, Eder e Candreva impresentabili"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*