Pagelle Parma-Inter 0-1: Lautaro entra e segna!

Handanovic 6: Ordinaria amministrazione e poco altro.

D’Ambrosio 5,5: Gervinho lo mette in grossa difficoltà, ma lui ci mette anche del suo palla al piede. Segna col braccio, giustamente annullato al VAR.

Skriniar 6,5: Guida la difesa con sicurezza.

De Vrij 6,5: Presente e concentrato.

Asamoah 5,5: Male anche lui. Moltissimi errori, soprattutto quando prova a crossare. Entrambi i terzini oggi non soddisfacenti.

Brozovic 7,5: Fa sempre salire la squadra, gioca una marea di palloni e non sbaglia quasi niente. Colpisce anche un palo con un bel tiro dal limite dell’area.

Vecino 5: Falloso e impreciso. Oltre agli errori palla al piede, si divora la rete del 2-0 a pochi centimetri dalla linea.

Nainggolan 6,5: Finalmente una buona partita del belga, e non solo per l’assist vittoria a Lautaro, ma per i molti falli procurati e la sensazione che sia in crescita dal punto di vista fisico.

Joao Mario 6,5: Tra i più continui dell’Inter. Non è un’ala vera e si vede, ma come esterno di centrocampo fa un lavoro apprezzabile, sia in fase di contenimento che di verticalizzazione. Certo, sbaglia qualcosa anche lui (clamoroso un liscio da buona posizione a fine primo tempo) e cala nell’ultima parte di gara, ma è comunque tra i più positivi. (dal 72′ Lautaro Martinez 7: Entra e rompe la partita, realizzando un gol difficilissimo, da attaccante puro. Gioca tanti palloni in pochi minuti, tutti con cattiveria e quasi tutti interessanti. È ancora acerbo, ma il ragazzo si farà)

Perisic 6,5: Dopo un primo tempo titubante, cambia registro nella ripresa. Più di un bel cross messo in mezzo, e da un suo recupero palla nasce l’azione che porta al gol vittoria di Lautaro.

Icardi 4: Può sembrare un voto-punizione, e infatti è così. Fuori dalla partita, assente mentalmente, molle e fuori posizione. E già che ci siamo sbaglia anche sottoporta. Fa anche in tempo a peccare di egoismo e non servire Lautaro, che avrebbe potuto segnare il 2-0. Icardi non segna su azione da fine ottobre, contro la Roma, e la polemica sul contratto rende le sue cattive prestazioni ancora più stucchevoli. (dal 92′ Cedric SV)

Spalletti 6,5: L’Inter gioca un bel secondo tempo, di riscatto, e la squadra dimostra di essere con lui, ed è una bella notizia. Il cambio di Lautaro Martinez è comunque troppo tardivo, ma per oggi è andata bene così.

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

Latest posts by Mikhail (see all)

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.