Pagelle Lazio-Inter 0-3: Icardi e Brozovic trascinatori!

Le nostre pagelle di Lazio-Inter, finita 0-3, a segno due volte Icardi e Brozovic:

Handanovic 6,5: Attento in un paio di occasioni, in particolare su Immobile, evita che la partita si riapra.

Vrsaljko 6,5: In crescita dal derby in poi, anche oggi una partita di sicurezza.

Miranda 6,5: L’esperienza del brasiliano è fondamentale, oggi una partita impeccabile.

Skriniar 6,5: Lo slovacco è una garanzia, raramente Immobile lo mette in difficoltà.

Asamoah 6: Meno brillante del solito, ma attento nella fase difensiva

Brozovic 7,5: Cervello e metronomo dell’Inter, come sempre, e in più realizza un gran gol da fuori area che indirizza la partita verso i binari giusti.

Vecino 7: Sembra avere il dono dell’ubiquità. Recupera palloni, randella, riparte anche da solo e offre assist. E va anche vicino al gol. Quando è in condizione, è quasi insostituibile. (dal 87′ Gagliardini SV)

Joao Mario 6: Il portoghese torna a giocare in nerazzurro dopo quasi un anno, e non gioca nemmeno una partita orribile. Qualche buona intuizione, alcuni attimi di assenza, ma tutto sommato non negativo. (dal 56′ Borja Valero 6,5: Si fa apprezzare per dei buoni interventi difensivi, e offre un ottimo assist ad Icardi per il terzo gol in nerazzurro)

Politano 6,5: Oggi forse meno incisivo del solito, ma ottiene lo stesso molti falli ed è una spina nel fianco in contropiede. (dal 87′ Keita Balde SV)

Perisic 6: Spreca malamente almeno due occasioni nel primo tempo, poi nella ripresa partecipa di più al gioco, almeno in fase di ripiegamento. Lontano ancora dal giocatore visto ai mondiali di Russia.

Icardi 7,5: Cerca di giocare con la squadra, calcia poco in porta e segna comunque due gol. Difficile capire cosa si possa pretendere di più da un attaccante.

Spalletti 7: Inter messa in campo benissimo, il lavoro del mister si vede. I nerazzurri iniziano a trovarsi a memoria, ed il fraseggio migliora di settimana in settimana. Una vittoria nettissima su un campo ostico e quasi impraticabile. L’Inter è ora seconda in classifica, a pari punti con il Napoli.

Mikhail

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.