Pagelle Inter-Udinese 1-0: basta il cucchiaio di Icardi

Le nostre pagelle di Inter-Udinese, finita 1-0. Ai nerazzurri basta il rigore trasformato da Mauro Icardi.

Handanovic 6: Spettatore non pagante. Meglio così.

Vrsaljko 6,5: Dopo un inizio un po’ timido, il terzino croato cresce costantemente e mette in mezzo più di un cross invitante. Attento nella fase difensiva.

De Vrij 6,5: Solito muro, alcuni recuperi sono stati impressionanti, specialmente nel primo tempo.

Skriniar 7: La sicurezza, una forza d’urto spaventosa, e in più di un’occasione i suoi break sono serviti a far ripartire la squadra.

Asamoah 5,5: Forse accusa il peso dei due grossi, e carissimi, errori individuali delle ultime due partite, e questo gli toglie un po’ di serenità. A volte manca del tutto le diagonali, e pasticcia un po’ troppo con il pallone.

Brozovic 6: Non una brutta partita, ma a fasi alterne. Mai negativo, ma più leggero del solito in situazioni delicate. Fondamentale anche quando è così stanco.

Joao Mario 6,5: Oggi più lucido dei centrocampisti, accompagna molto l’azione e attento in fase di recupero del pallone. Cala un po’ negli ultimi minuti, perdendo qualche pallone pericoloso.

Borja Valero 5,5: Per lo spagnolo solito copione: intelligenza e qualità di calcio, tranne che nel tiro in porta. Cala di intesità alla fine del primo tempo, svanito del tutto da inizio ripresa. (dal 54′ Lautaro Martinez 6,5: Il suo ingresso cambia la partita. L’argentino, nonostante sai ancora acerbo, è in grado di aggiungere pepe e imprevedibilità, e riesce a creare maggiori spazi per Icardi. Dovrebbe però stare più attento agli interventi fallosi. )

Politano 6: Solito grande spirito di sacrificio, ma oggi meno brillante rispetto alle ultime uscite. Comunque partita positiva. (dal 83′ Nainggolan SV)

Keita Balde 6,5: Il più frizzante per gran parte della partita. Si muove con e senza palla, sfiora il gol nel primo tempo e mette davanti alla porta Icardi, che spreca di testa. (dal 69′ Perisic 6: Positivo rispetto alle ultime uscite, va più spesso al cross e recupera palloni anche in difesa. Un po’ di concorrenza potrebbe fargli bene. )

Icardi 6,5: Segna il gol della vittoria, trasformando con freddezza il rigore, con un cucchiaio di pregevole fattura. Il capitano si batte su tutti i palloni, ma è meno lucido davanti alla porta del solito e sullo 0-0 si divora almeno un gol fatto. Ma per oggi va bene così.

Spalletti 6,5: L’Inter gioca un buon calcio nel primo tempo ma sterile, con pochissime palle gol. L’intuizione di inserire Martinez ha cambiato il peso in attacco dell’Inter, che ha migliorato molto la fase finale della manovra e ha aumentato gli spazi per gli esterni. Magari si potrebbe provare più spesso.


Mikhail

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.