Pagelle di Inter-Juventus: squadra magnifica, solo terzini da horror

Partita spettacolare dell’Inter, che batte l’acerrima rivale bianconera per 2-1 dopo una prestazione da stropicciarsi gli occhi. Queste le pagelle di chi è sceso in campo.

Handanovic 6,5 – Serata quasi tranquilla per lo sloveno, nulla puo’ sul gol juventino ma salva alla fine su Khedira.

D’Ambrosio 5 – Poco propositivo, i piedi sono i soliti e stavolta non si salva neanche in fase difensiva.

Miranda 7,5 – Chiude il chiudibile, si destreggia bene anche quando è in difficoltà. Si perde Khedira sul colpo di testa del primo tempo, ma nella ripresa quando l’Inter trova il vantaggio spazza anche le mosche.

Murillo 6,5 – Partita vecchio stampo quella di Murillo, che non ha paura di portar palla e si fa sempre trovare pronto nelle chiusure.

Santon 4,5 – Si impegna, ma come è noto ha grossi limiti. Il suo secondo tempo si puo’ riassumere col pallone perso a vantaggio di Dybala e la perdita di Lichtsteiner nell’azione del gol (dal 79′ Miangue s.v.)

Medel 6,5 – Modalità pitbull, fa da diga davanti alla difesa come forse mai negli ultimi tempi (dal 75′ Felipe Melo 5,5 – Entra e cerca di rendersi utile, commette un fallo stupido regalando una punizione a Pjanic).

Joao Mario 6,5 – Tuttocampista, forse il giocatore che davvero serviva all’Inter. Si sbatte in ogni dove e se l’Inter gioca spesso palla a terra è merito suo che imposta.

Candreva 6 – Non si vede quasi mai nel primo tempo se non per una punizione tirata alle stelle. Nella ripresa cresce e per poco non trova il gol con un bel tiro al volo, anche lui lodevole per ripiegamenti difensivi.

Banega 6,5 – Metronomo del centrocampo insieme a Joao Mario, smista palloni e regala qualche numero di alta classe. Espulso nel finale, non ci sarà ad Empoli.

Eder 7 – Uomo in più dei nerazzurri per larga parte del match, molto mobile soprattutto in fase di pressing ma inevitabilmente scende la precisione con la palla fra i piedi. (dal 69′ Perisic 7 – Entra, punta chi gli capita davanti e riesce a trovare il probabile gol della svolta).

Icardi 8 – Partita monumentale di Icardi, che corre dietro tutti. Segna il gol del pareggio subito dopo il vantaggio della Juventus, fornisce un caparbio assist a Perisic. Giocasse sempre così…

De Boer 8 – Squadra ben messa in campo, pressing alto finché ci sono le forze. La squadra ha provato per tutti i 90′ a giocare a calcio senza mai mollare, riuscendoci ottimamente. In barba alle critiche.

Paolo

Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.
Paolo

Latest posts by Paolo (see all)

About the Author

Paolo
Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.

Be the first to comment on "Pagelle di Inter-Juventus: squadra magnifica, solo terzini da horror"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*