Pagelle Inter-Empoli: Eder trascina l’Inter

L’Inter si rialza dopo le due sconfitte con Lazio e Juventus, e torna ai tre punti, battendo per 2 a 0 l’Empoli. Buona prestazione della squadra che ha avuto la meglio su un avversario inferiore, ma non per questo poco combattivo.

Handanovic 6,5: Le poche volte in cui l’Empoli è pericoloso, si fa trovare attento.

Murillo 6,5: Gara abbastanza tranquilla.

Miranda 6,5: Continua ad essere diffidato, e continua a non farsi ammonire. Occhi puntati sulla prossima gara prima dello scontro con la Roma. In compenso continua anche a giocare bene.

Medel 6,5: Che sia sempre stato il suo ruolo quello del difensore centrale, non è una notizia.

D’Ambrosio 6: Partita ordinata, lascia il campo al termine della prima frazione per un trauma all’addome. (Dal 46′ Ansaldi 5,5: Dovrebbe essere il terzino più dotato tecnicamente, ma oggi ha cercato di convincerci dell’esatto contrario.)

Gagliardini 6,5: Meriterebbe il gol, e prima o poi lo otterrà perché negli inserimenti è davvero in gamba.

Kondogbia 6,5: Il giallo gli farà saltare la prossima trasferta a Bologna, prova comunque buona del francese.

Candreva 6,5: Il suo gol arriva subito dopo l’occasione del pareggio (mancata) da parte degli ospiti. Potrebbe migliorare la precisione nei cross.

Joao Mario 6,5: Solita prova ordinata.

Eder 7: Il gol del vantaggio non ha un coefficiente di difficoltà altissimo, ma fa davvero un gran lavoro per il raddoppio di Candreva con un cross sublime. (Dall’80 Pinamonti SV: Esordio in Serie A per l’attaccante primavera.)

Palacio 7: Astuzia, spirito di sacrificio e, purtroppo autonomia limitata. Il gol dell’uno a zero è soprattutto merito suo, il migliore nella prima frazione, il calo nella ripresa è inevitabile. Bravissimo Skorupski a negargli il gol a inizio partita con un colpo di reni maestoso. (Dal 73′ Gabriel Barbosa SV: San Siro lo incita a ogni pallone toccato, ma questo ancora non basta a renderlo un’alternativa credibile per Pioli.)

Pioli 7: L’Inter non avrà affrontato una delle squadre più forti del campionato, ma è riuscita comunque a vincere pur non potendo contare su Icardi, Perisic, Brozovic e Banega. Il mister ha scelto di lanciare dal primo minuto Palacio anziché osare con i giovani, ed ha avuto ragione.

Alessandro

Alessandro

L'esistenza del calcio è di per sé un male, l'esistenza dell'Inter rende questo male sopportabile. Portiere a tempo perso, devoto a Gianluca Pagliuca e Julio Cesar, interista da prima di imparare a leggere. Trascorro intere notti a domandarmi come l'Inter abbia potuto spendere dei soldi per Ricky Alvarez.
Alessandro

About the Author

Alessandro
L'esistenza del calcio è di per sé un male, l'esistenza dell'Inter rende questo male sopportabile. Portiere a tempo perso, devoto a Gianluca Pagliuca e Julio Cesar, interista da prima di imparare a leggere. Trascorro intere notti a domandarmi come l'Inter abbia potuto spendere dei soldi per Ricky Alvarez.

Be the first to comment on "Pagelle Inter-Empoli: Eder trascina l’Inter"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*