Pagelle Inter – Cagliari 2-0: primi acuti per Lautaro e Politano

Inter's Lautaro Martinez jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Inter FC vs Cagliari Calcio at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 29 September 2018. ANSA/MATTEO BAZZI

L’Inter batte 2-0 il Cagliari con i primi gol in nerazzurro di Lautaro Martinez e Politano, ecco le nostre pagelle:

Handanovic SV: Serata tranquillissima per lo sloveno, praticamente inoperoso.

D’Ambrosio 6,5: Attento in fase difensiva, un po’ disordinato in fase offensiva, prova comunque molto positiva.

De Vrij 7: Grande partita per il centrale olandese, impeccabile ed autoritario.

Miranda 6,5: Leggermente meno lucido del compagno, ma partita di sostanza.

Dalbert 6,5: Voglio premiare la sua partita. Non ha giocato contro avversari quotatissimi, però ha giocato una partita senza errori gravi e di buona concentrazione. Una rondine non fa primavera, ma se Dalbert troverà fiducia in sè stesso le cose potranno solo migliorare.

Gagliardini 6: Randella come sempre, giocare il pallone non è il suo forte ma garantisce filtro. (dal 57′ Brozovic 6,5: Il suo ingresso aumenta la qualità dei passaggi e mette un po’ d’ordine nell’Inter).

Borja Valero 6: Un po’ macchinoso e non sempre preciso, ma la partita dello spagnolo è positiva, almeno finchè non è calato fisicamente nell’ultima parte di gara. Esce per crampi. Come riserva può ancora essere utile. (dal 82′ Vecino SV)

Nainggolan 6: Seppur lontano dal giocatore ammirato a Roma, si dimostra in ripresa leggera ma costante. Nonostante la forma precaria, in campo la sua personalità si sente, eccome.

Candreva 5: Male, malissimo. Molti errori di misura, tanta corsa a vuota e un gol divorato sotto porta di gravità inaudita. Anche nel primo tempo poteva fare di più, da ottima posizione e con la palla sul piede preferito. Non è la sua serata, per niente. (dal 70′ Perisic 5,5: Ha pochi palloni per mettersi in evidenza, quasi tutti sprecati.)

Politano 6,5: Dopo un bel primo tempo, la sua prestazione diventa intermittente nella ripresa, ma chiude in bellezza con una conclusione di rara bellezza che chiude la partita.

Lautaro Martinez 6,5: Apre la marcature con un colpo di testa, poi si vede raramente. Poco servito, si fa comunque notare per alcune giocate di qualità. Margini di miglioramento importanti e carisma.

Spalletti 6: Titolari a riposo, ma l’Inter porta ugualmente a casa il risultato, seppur con qualche fatica di troppo. I nerazzurri non soffrono mai (escluso per il gol di mano di Dessena, annullato dal VAR), ma non riescono a chiudere la partita e dimostrano ancora tantissima fatica nell’organizzare la manovra e a concluderla. C’è ancora tanta strada da fare.

Mikhail

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

Latest posts by Mikhail (see all)

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.