Pagelle Inter-Benevento 6-2: Candreva e Lautaro show

Le nostre pagelle di Inter-Benevento di Coppa Italia, finita 6-2 per i nerazzurri. Doppietta sia per Lautaro Martinez che per Candreva. A segno anche Icardi e il primo gol in nerazzurro per Dalbert.

Padelli 6: Due parate discrete quando ancora la partita poteva tornare in bilico, poi ordinaria amministrazione. Sbaglia il posizionamento della barriera sul gol del 4-1.

Vrsaljko 6: Non brillantissima prova per il croato, che sembra un po’ indietro di condizione.

Skriniar 6,5: Comanda la difesa come al solito, ed è una sicurezza negli uno contro uno.

Ranocchia 6,5: Non è facile giocare mai e farsi trovare pronti, e Ranocchia oggi ha dimostrato di esserci, giocando una partita attenta. Gioca il secondo tempo da capitano.

Dalbert 6,5: Dopo un inizio un po’ titubante ha migliorato la sua prestazione, condita dal suo primo gol in nerazzurro alla fine del primo tempo (peraltro molto bello).

Brozovic 6,5: Gioca una marea di palloni, ed è sempre nel posto giusto. (dal 81′ Joao Mario SV)

Gagliardini 6: Tra i meno in palla, si limita al compitino e cerca di limitare gli errori di misura.

Candreva 7,5: Procura il rigore dell’1-0 e segna il 2-0, tutto in sei minuti. So che può sembrare un voto molto alto, e al solito pecca di egoismo in alcune occasioni, ma riesce ad entrare in quasi tutti i gol nerazzurri, realizzando anche il gol del definitivo 6-2 dopo una lunga e insistita azione personale. Non sono un suo grande estimatore ma la sua prestazione ha pesato tantissimo sul risultato finale.

Lautaro Martinez 7: Dopo un primo tempo un po’ opaco da mezza punta, la musica cambia da centravanti. Un minuto nella ripresa ed è già in gol, ed arriverà il raddoppio con una bella girata. Difende benissimo il pallone e fa salire la squadra, dimostrando ancora una volta il suo carisma.

Perisic 6,5: Gioca in pantofole ed è a tratti indisponente, ma non si può trascurare che firmi ben tre assist. (dal 67′ Borja Valero 6: Gestisce con la consueta intelligenza i pochi palloni che gioca.)

Icardi 6,5: Rigore trasformato con la consueta freddezza, un palo colpito pochi minuti dopo e tanto lavoro sporco. (dal 46′ Politano 6: Incide poco sulla manovra, ed entra a risultato acquisito.)

Spalletti 7: Turnover gestito saggiamente, e tanto lavoro sulla preparazione mentale della partita. La grande aggressività nei primi 10-15 minuti, ha permesso all’Inter di passeggiare durante il resto della partita. Forse si è persa un po’ la concentrazione sul 4-0, ma si tratta di peccati veniali.

Mikhail

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.