Pagelle di Genoa-Inter, Brozovic è un fantasma

I nerazzurri non riescono a trovare il gol, pur avendo dominato la prima frazione di gioco, il Genoa resiste e riesce a vincere nella ripresa grazie a una rete rocambolesca.

Handanovic 6,5: Incolpevole sul gol, efficace negli altri interventi.

D’Ambrosio 6: Ordinato in difesa, si limita a fare meno danni possibili in attacco.

Miranda 6,5: La solità autorità nel gioco aereo.

Murillo 6: Avvio un po’ stentato, poi il suo apporto migliora.

Telles 5,5: Male in fase di spinta, ma neanche in difesa è memorabile. (Dall’80’ Jovetic SV: Entra quando la partita è già rovinata, prova a vivacizzare la manovra, ma non basta.)

Melo 5,5: Più lento di una scrivania. Non inizia neanche troppo male, ma la sua prestazione peggiora col procedere della gara.

Medel 5,5: Meno preciso del solito.

Brozovic 5: Errori su errori, tiri guarineschi, e un’ammonizione cretina a fine gara per suggellare il tutto.

Palacio 6: Subisce falli, cerca di far salire la squadra, la sua astuzia è un’arma e non lo scopriamo certo stasera. Con il passare della gara il suo contributo diminuisce, è il conto dell’anagrafe.  (Dall’89’ Ljajic SV)

Perisic 5,5: Non è serata neanche per lui. (Dal 73′ Eder 5,5: Si fa fatica ad accorgersi della sua presenza, sempre più spaesato e inefficace in attacco. Avrebbe l’occasione per pareggiare i conti nel finale, ma spara fuori.)

Icardi 5,5: Qualche occasione l’ha avuta, la prima volta è bravo il difensore a negarli il gol, nell’altra meno killer lui a spedire la palla alta.

Mancini 5: La palla non ne ha voluto sapere di entrare nel primo tempo, e siamo tutti d’accordo. Ma la gestione dei cambi è quanto di più incomprensibile ci possa essere, sia per il consueto ritardo con cui vengono effettuati, che per le scelte tattiche. La coperta (inesistente) del centrocampo ci ricorda chi ha voluto questa rosa e ci fa domandare una volta di più perché comprare il solo Eder e ignorare completamente il centrocampo.

Alessandro

About the Author

Alessandro
L'esistenza del calcio è di per sé un male, l'esistenza dell'Inter rende questo male sopportabile. Portiere a tempo perso, devoto a Gianluca Pagliuca e Julio Cesar, interista da prima di imparare a leggere. Trascorro intere notti a domandarmi come l'Inter abbia potuto spendere dei soldi per Ricky Alvarez.

Be the first to comment on "Pagelle di Genoa-Inter, Brozovic è un fantasma"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*