Pagelle Frosinone-Inter 1-3: la Champions è più vicina!

L’Inter batte il Frosinone 1-3, con reti di Nainggolan, Perisic e Vecino, e porta a casa tre punti fondamentali in ottica Champions League. Ma la vittoria è la cosa migliore della serata. Ecco le nostre pagelle:

Handanovic 5,5: Il portiere si fa trovare impreparato sul gol dei ciociari, dove poteva fare qualcosa in più. Per il resto poco impegnato.

Skriniar 6,5: Guida la difesa con sicurezza, anche nei momenti in cui i nerazzurri vanno in maggiore difficoltà. Si procura il rigore dello 0-2.

De Vrij 6: Si fa notare meno del compagno di reparto, ma non commette errori degni di nota.

Asamoah 5,5: Sufficiente in difesa, ma insicuro palla al piede. Sciupa più di una ripartenza importante, specialmente nella ripresa

D’Ambrosio 6,5: Assist per il primo gol dell’Inter, attento in difesa e molta corsa e generosità in fase di spinta.

Borja Valero 5: Qualità e intelligenza non gli mancano, ma lucidità e ossigeno sì. Va in affanno dopo la mezz’ora, e da un suo pasticcio nasce il gol che riapre la partita. Esce troppo tardi e solo per problemi fisici. (dal 72′ Gagliardini 6: Il centrocampo perde di qualità ma mette sostanza, quella che stasera serviva.)

Vecino 6: Alterna buone cose ad altre terribili, e rischia anche il secondo giallo. Nel recupero segna il gol della tranquillità, dopo una gran corsa, una delle sue specialità, ma non ci si può dimenticare il resto della partita.

Nainggolan 6,5: Segna il primo gol di testa e apre la strada nell’azione del gol della tranquillità. Forse il migliore in campo in assoluto, nonostante qualche appannamento nella parte finale.

Politano 5: Una serata no per lui. Prima si divorà incredibilmente il gol del potenziale 0-3 in chiusura di tempo, poi spreca un ghiotto contropiede nella ripresa. In mezzo solo giocate fini a sè stesse e dribbling di troppo. (dal 89′ Joao Mario SV)

Perisic 6: Non ha giocato una partita mostruosa, ma non è nemmeno insulso come in altre serate. Trasforma il rigore, si fa tutto sommato apprezzare e viene inaspettatamente sostituito. (dal 70′ Keita Balde 6: Prova ad aumentare i giri dei nerazzurri, procura qualche fallo e si fa notare nel finale).

Icardi 6: Poco nel vivo del gioco, nel primo tempo si fa notare quasi solo per il cinque dato a Perisic dopo il calcio di rigore. Nell’ultima parte di gara è un po’ più manovriero, e ha la freddezza sufficiente per servire l’assist a Vecino al 92° minuto.

Spalletti 5,5: Può sembrare un voto severo, ma l’unica cosa buona di oggi sono i tre punti. L’Inter oggi si è complicata una partita che era proprio difficile da incasinare, anche per colpa del mister. L’insistere di nuovo su Borja Valero non ha premiato, e la squadra ha pagato questa scelta soprattutto nella ripresa. Dopo il gol del Frosinone non è sembrato avere le idee chiare su come rimettere l’Inter in carreggiata, e la squadra è finita schiacciata a lungo nella propria trequarti. Il gol di Vecino non può bastare a spazzare via le insicurezze di oggi.

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.