Che formazione s’inventerà l’Inter contro l’Eintracht?

L’Inter a disposizione di Spalletti per il ritorno contro l’Eintracht è ridotta ai minimi termini, e la conferenza stampa di oggi pomeriggio ci dà qualche informazione in più.

Brozovic – Il metronomo del centrocampo dell’Inter ha avuto un affaticamento contro la Spal. Lo staff medico ha fatto l’impossibile, e il centrocampista rientra tra i convocati. Spalletti ha fatto intendere che non giocherà dal primo minuto, ma averlo in panchina è rassicurante.

Keita Balde – Spalletti ha detto che Keita è “OK”, ma quando si è trattato di scendere più nello specifico non si è affatto sbilanciato su un suo impiego dal primo minuto. Spalletti sembra tenersela come effetto sorpresa, per togliere punti di riferimento all’Eintracht.

Skriniar a centrocampo? – Solleticato dalla domanda in conferenza, Skriniar si è detto disponibile a giocare a centrocampo qualora gli venga chiesto. La faccia sorpresa di Spalletti non deve ingannare, probabile che sarà un’opzione valutata fino alla fine.

Politano falso nove? Forse sì – Quello che mi sembra scontato è che l’Inter tenterà di giocare senza punti di riferimento. Politano come falso nueve sembra un’idea più concreta, ma solo se non dovesse partire Keita titolare. La sensazione è che i medici dell’Inter abbiano lavorato per avere Keita al meglio proprio per domani, quindi Politano falso nove sarebbe un ripiego.

I giovani della primavera – Per la prima volta da molto tempo, Spalletti fa una chiara apertura ai ragazzi della primavera, e racconta di aver parlato con il mister Madonna di loro per capire quali possono essere più utili alla causa della prima squadra. Stando alle parole di Spalletti, uno o due di loro dovrebbero giocare. Escludo il reparto difensivo, ed ipotizzo nella ripresa. I giovani a disposizone sono Zappa (difensore), Gavioli, Schirò (centrocampisti) Merola, Esposito (attaccanti). Facile che uno dei due attaccanti possa giocare, entrambi godono di ottima considerazione (forse Esposito è quello che viene dalla forma migliore).

Formazione possibile: Il pacchetto difensivo è l’unico che non lascia dubbi, Handanovic, D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Cedric (Asamoah squalificato e Dalbert fuori lista). Borja Valero e Vecino titolari a centrocampo sono le uniche certezze. Il terzo centrocampista dovrebbe essere Candreva, come mezzala, qualora Keita Balde dovesse partire dall’inizio. In caso contrario, Skriniar farà il centrocampista, ma ci sembra un’ipotesi al momento difficile. Stando così le cose Politano farebbe il centravanti, con Perisic e Keita esterni d’attacco.

Era da anni che non si vedeva un’Inter così falcidiata prima di un’impegno così importante. Allo stesso tempo, queste situazioni sono quelle che forgiano il carattere di una squadra, e l’Inter dovrà dimostrare di essere all’altezza per dire la sua in Europa League, che è un obiettivo a cui noi tifosi teniamo tantissimo.

Mikhail

Mikhail

Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.
Mikhail

Latest posts by Mikhail (see all)

About the Author

Mikhail
Amante del cinema, cintura nera di interismo da sempre, fonda Progetto Inter come angolo di sfogo, insieme al fratello Alessandro. Sognatore e innamorato dei calciatori più o meno falliti, spera che Suning e Spalletti riescano a raddrizzare la baracca. E magari sarebbe bello vedere Ausilio fuori dalle scatole.