Pagelle di Coppa: vince l’Inter, passa la Juventus

L’Inter vince 3-0, passa la Juventus ai rigori. Fondamentalmente c’è un unico commento da fare, prima di lasciarvi alla lettura delle pagelle di chi è sceso in campo con la maglia nerazzurra: MAI UNA GIOIA.

Carrizo 7 – Due parate fondamentali a fine supplementari. Eroe per una notte.

Santon 6 – Timido nel primo tempo, si gestisce nella ripresa e complessivamente non demerita.

D’Ambrosio 6,5 – Controlla bene Zaza nei regolamentari, nell’extratime invece la stanchezza prevale e l’attaccante italiano ha spesso la meglio. Non male comunque dato il ruolo non suo.

Jesus 6.5– Qualche insicurezza di troppo, ma si fa trovare pronto nella maggior parte dei casi, complice anche l’abulicità dell’attacco juventino per larga parte del match.

Nagatomo 6,5 – Non soffre contro un cliente scomodo come Cuadrado e si propone con continuità al cross.

Brozovic 7,5 – Corre per tre a centrocampo, apre le marcature dopo un bel recupero di Medel e fissa il risultato sul 3-0 con un calcio di rigore. Preziosissimo.

Medel 6,5 – Recupera un pallone prezioso che consente all’Inter di passare in vantaggio, lotta come al solito in mezzo al campo.

Kondogbia 6,5 – Ormai una certezza nel centrocampo nerazzurro, esce ad inizio ripresa per infortunio dopo una buona prestazione (dal 46′ Biabiany 6 – Tanta corsa ma poca precisione, fa comunque il suo).

Ljajic 6,5 – Molto attivo nel primo tempo, colpisce una sfortunata traversa e fa spesso da collante fra attacco e centrocampo (dal 75′ Palacio 6 – Da ammirare nonostante l’età, si applica molto in fase difensiva e regala un assist delizioso Perisic, stoppato da Neto. Unico neo l’errore dal dischetto che condanna l’Inter all’eliminazione).

Eder 6 – Spesso poco coinvolto nella manovra interista, ha il merito di regalare l’assist per il gol di Perisic (dal 113′ Manaj s.v.).

Perisic 8 – Corre, segna il gol del 2-0, si guadagna il rigore del 3-0 e fa a botte con Cuadrado. Partita mostruosa del croato, vera spina nel fianco della difesa juventina.

Mancini 7 – La squadra tira fuori il carattere, indubbiamente il merito è anche del tecnico jesino. Ma perché solo adesso?

Paolo

Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.
Paolo

Latest posts by Paolo (see all)

About the Author

Paolo
Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.

Be the first to comment on "Pagelle di Coppa: vince l’Inter, passa la Juventus"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*