Pagelle di Inter-Frosinone: finalmente Icardi, conferme per Biabiany

Mauro Icardi esulta dopo il gol (foto: inter.it)

L’Inter riparte bene dopo la sosta Nazionali, battendo 4-0 il Frosinone. Ecco le pagelle dei nerazzurri.

Handanovic 6,5 – Gran parata su Soddimo nel primo tempo, poi fa da spettatore.

Nagatomo 5,5 – Qualche errore di troppo in chiusura nel primo tempo, si vede raramente sulla corsia destra (dal 60′ Ranocchia: 6 – Entra e si piazza accanto a Miranda, non viene mai impensierito).

Miranda 6 – Partita senza sbavature per il centrale brasiliano.

Murillo 6,5 – Positivo soprattutto nel secondo tempo, quando è chiamato anche a fare il terzino destro. Trova il gol del 3-0 su una sortita offensiva.

Telles 6,5 – Spinge con più continuità rispetto a Nagatomo, bene anche in difesa con qualche diagonale pregevole.

Melo 6 – Ordinato, perde meno palloni del solito.

Kondogbia 5,5 – Perde una quantità industriale di palloni nel primo tempo, un po meglio nella seconda frazione ma non basta.

Biabiany 6,5 – Giocatore ritrovato, ha più fiducia nei propri mezzi e trova anche il gol dell’1-0 (dall’86’ Perisic s.v.).

Jovetic 6,5 – Quando ha la palla tra i piedi ti puoi aspettare di tutto. Giocatore sopra la media, da registrare l’intesa con Icardi.

Ljajic 6.5 – Si vede poco ma in maniera efficace, bello l’assist per Icardi. Impreciso alla conclusione.

Icardi 6,5 – Lavora di più in fase difensiva, qualche buona sponda, trova finalmente il gol dopo un’azione pregevole (dall’88’ Brozovic 6 – Si toglie lo sfizio di segnare un gol nel recupero).

Mancini 6,5 – Ennesima formazione a sorpresa, l’Inter stavolta gioca anche bene e diverte. La difesa è il solito bunker, la prossima gara col Napoli sarà decisiva.

Paolo

Paolo

Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.
Paolo

About the Author

Paolo
Ho perso la testa per l’Inter, senza saperne il perché. Uno dei pochi ad aver comprato il libro di Mazzarri, abbagliato dalla bellezza del 3-5-2. Nel tempo libero tento di fare l’ingegnere, ma mi riesce meglio ubriacarmi di sport rigorosamente dal divano. Neuer è un modello.

2 Comments on "Pagelle di Inter-Frosinone: finalmente Icardi, conferme per Biabiany"

  1. scusami, lijaic s’è visto poco? ma se è stato decisivo almeno in 3 gol

    • Da lui mi aspetto sempre molto, forse troppo. Ha sbagliato tantissimo alla conclusione, nel primo tempo non si è visto quasi mai. Comunque una buona partita complessivamente.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*